sabato 2 febbraio 2013

rammendo

è tempo di prendere fiato 
rammendare a punto stretto
tra foglie e radici, noi 
fiumi all'orlo dei sogni 

i semi, unghie ai crinali 
di corteccia un bussare 
fosse porta, cassa o tamburo

amo gli alberi piegati alla tempesta 
e la tempesta stessa, il vento
non ha linea retta

improvvisa

3 commenti:

  1. Ciao strega bella!è sempre un piacere leggerti. Come stai? Ho visto che sei stata un po' assente su facebook... Ti ho lasciato una sorpresina sul mio blog nel post "liebster award:blog amabili" spero ti faccia piacere :)
    A presto, Fabi.

    RispondiElimina
  2. Presto ci rivredemo

    RispondiElimina